Milano moda uomo

Milano moda uomo

Milano inizia a scalpitare, arriva Milano moda uomo!

Da Hogan a John Richmond, da Bottega Veneta a Versace, dalle borse da uomo al morbido cashmere, dal vinile alla pelle; Milano fa posto a tutti sia ai mostri sacri che agli emergenti, eccoli qui a spiegarci come vestiranno i maschietti nel prossimo inverno.

Non mancano le solite estemporanee creazioni se vogliamo anche un po’ troppo voltate a stupire, non mancano i vari avvicinamenti al mondo femminile, non mancano orribili e scomode mise che sinceramente non vedremo, o meglio, speriamo di non vedere troppo in giro durante il prossimo inverno.

Ma veniamo al sodo.

Abbiamo profondamente amato N. 21 con i suoi maglioni in morbida lana merinos a lavorazione lunga, abbinati a pantaloni dal puro stile seventies, abbiamo adorato gli stupendi tagli couture doppio petto di Salvatore Ferragamo che ha, come al solito, usato i tessuti prettamente invernali come il tartan e il loden con maestria e sapienza abbinandoli a morbidi tricot intrecciati nei colori naturali in tinta e ton sur ton.

Milano moda uomo prosegue e non mancano i dettagli fur nella collezione Versace che sposa l’idea dell’oversize declinandola in cappotti in pelliccia, enormi maglioni e favolose maxi sciarpe in caldo cashmere, inserendo in collezione il grande ritorno -sia nella donna che nell’uomo- dello zaino o backpack proposto in morbida pelle lavorazione cinghiale.

 

milano-moda-uomo-ferragamo

Ferragamo Fall 2015

 

Fendi punta sugli accessori anche per il prossimo autunno-inverno e ci propone le man-bag in lana cotta con appesi feticci, peluches e sciarpe nello stesso materiale non dimenticandosi che il trend si chiama zaino, talvolta sportivo e talvolta serioso ma utilizzabile ad ogni occorrenza facendolo diventare il vero core business della collezione mettendo quasi in secondo piano i grossolani maglioni, i rigorosi pantaloni e i mocassini squadrati con fondo carro armato.

Il podio per l’accessorio più cool delle passerelle lo regaliamo a Kenzo che fa camminare l’uomo in innovativi anfibi dai pellami in vitello spazzolato con lavorazioni a martello realizzati nel nero ma anche nell’azzurro polvere e nell’arancio nel più abile dei contrasti caldo freddo che accende e stupisce.

Ma veniamo alle note dolenti secondo noi!

La crisi mistica di Dolce & Gabbana continua: felpe in velluto damascato, giacche per così dire ornamentali, felpe e pantaloni che riportano dipinti di opere d’arte, giacche con revers smoking. Ci vogliamo fermare qui…pretenziosi? Opulenti o noiosi?

Hogan Brand propone giubbotti a metà tra gli anni ottanta e novanta che abbina a pantaloni, maglioni e scarponi bianco latte.  Ma questo total white non fa un po’ “tronista a Cortina”?

Hogan Uomo Autunno Inverno 2015 2016

Hogan Brand Fall 2015

 

 

Probabilmente qualcuno ci dirà che non capiamo nulla di moda ma l’uomo vestito dagli scamiciati di plastica trasparente di Walter Van Beirendonck che cosa vuol rappresentare? Il confine tra il ridicolo e la moda è sottile ma non di certo impalpabile.

Walter Van Beirendonck

Walter Van Beirendonck Fall 2015

 

MeA e Milano moda uomo passano e chiudono!

A voi l’ardua sentenza.

 

Ti è piaciuto? Condividilo!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

0 comments

Fai il primo commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *