L’Haute Couture Chanel 2016

L’Haute Couture Chanel 2016

Karl, noi ti amiamo e amiamo la tua Haute Couture Chanel…questo non è un segreto.
Questa volta sei stato addirittura eco-sostenibile nella scelta dei materiali utilizzati per far passeggiare le top nella tua sempre originale passerella che si presenta come una casa delle bambole, immersa in un giardino verdissimo contornato da ninfee.

chanel haute couture spring eco sostenibile

La casa delle bambole di Karl

Ma andiamo per gradi: c’erano proprio tutti, come al solito a osservare con attenzione la tua haute couture parigina che ancora una volta hai ambientato all’interno del Gran Palais; Monica Bellucci, Gwyneth Paltrow, Livia Firth, Cara Delevingne e il cane di Cara Delevigne e molti altri, mentre in passerella sfilavano Kendal, Gigi, la sorella e molte altre…

cara delevigne cane haute couture printemp chanel

Cara Delevigne non manca mai

Ma entriamo nel vivo ovvero entriamo nella sfilata e godiamo della bellezza e della maestria della maison.

Bambole antiche, truccate e pettinate come le amiche di un tempo, quando la porcellana fredda regalava alle bambine pomeriggi in sala da te o sfiziosi chiacchericci a palazzo, la slingback è sempre presente e questa volta si innalza grazie ad una zeppa sagomata in sughero…eccole le donne di Karl, eccole splendere in una haute couture Chanel che come al solito brilla per grazia, finezza eccentrica ed estro.

kendall-jenner-superbe-au-defile-chanel-HAUTE Couture

Kendall Jenner

Il tema del bolerino svasato e della longuette apre la sfilata e i tessuti preziosi assieme al bouclé luminescente ne diventano la colonna portante. Le amipie svasature delle giacche il cui giro manica è preponderante creano un effetto bombato che innalza la figura e si sposa con il colletto “Peter Pan” largo e con gli chiffon, che via via prendono forma man mano che la passerella si rivela.

defile-chanel-haute-couture-printemps-ete-2016-

In questa fase assistiamo a colori caldi e freddi, a magici blu notte il cui pigmento diventa iridescente grazie al lurex, a lussuosi abbinamenti bianco e oro, bronzo e nero. I tessuti accarezzano l’idea della primavera così i bouclè citato prima diventa leggero, le sete impalpabili e i goffrati leggiadri.

defile-chanel-haute-couture-printemps-ete-2016-18

Si prosegue con lo spettacolo e le gonne si allargano, le fibre diventano sempre più preziose e le giacche sempre più bon-ton, iniziamo a scorgere i primi neri e i blu ancora più scuri, il plissè soleil dapprima solo negli spacchi inizia a fare capolino in gonne e abiti impreziositi da applicazioni e bottoni gioiello.

chanel-haute-couture

Stiamo prendendo una direzione sempre più luxury così ecco giungere i nuovi bolerini a rete dorata, a balze leggere e i gilét più peziosi e luccicanti mai visti…stiamo andando incontro alla vera Chanel Haute Couture.

chanel haute couture printemp details

Non ha paura di osare Karl per cui dedica un’ampia parentesi alle applicazioni di pietre dure sia negli accessori che nei dettagli dei capi che nonostante tutto rimangono soffici, regalano movimento e sono l’immagine della finezza, fondendosi sempre più con la concezione della moda della nostra amata Coco.

chanel-spring-summer-2016-haute-couture-backstage-00

Il backstage

Per un attimo ricorda proprio un momento della vita di Gabrielle Chanel in cui la donna sprigionava femminilità ma in maniera discreta e fine…e lo fa anche lui, crea un connubio vero e autentico di purezza nel taglio e nelle scelte stilistiche.

La-collection-Haute-Couture-Printemps-Ete-2016-de-Chanel

Ed ancora un tripudio di sete che talvolta sfociano in plissettature, altre volte in balze, vestono boleri e camicette discinte su cui vengono applicate pietre preziose, listini e piccole squame madreperlate facendo posto pian piano alle mantelle, agli strass, ai lustrini in un crescendo emozionante di una delle più belle Chanel Haute Couture degli ultimi anni.

chanel haute couture primavera

I favolosi effetti vedo non vedo contrastano con i copri-spalle strutturati e ricchi di applicazioni, le sovrapposizioni a spina di pesce si sposano a sete cipria e a tulle carta da zucchero, amano e accarezzano il corpo in una maniera sublime e sopraffina che davvero solo la scuola di Karl può rendere perfetta.

defile-chanel-haute-couture-printemps-ete-2016-7_

Doveroso il riscontro sul make-up, che ricorda le bambole quando un tempo avevano gli occhi semovibili, le labbra rosa e la carnagione diafana.

gigi-hadid-au-defile-chanel-haute-coutur-

Gigi Hadid

Un lungo giro di passerella tra erba e ninfee per un abito, ancora uno, ancora ricamato a mano e tempestato di fiori corredato da un bomber con il cappuccio e portato a pelle…ecco il modello di punta che completamente rivestito di fiori ci fa girare la testa e consacrare la bravura di Lagerfeld e del suo perfetto staff.

haute couture chanel modello finale

E poi ancora un ultimo colpo d’occhio nella casa delle bambole con il Kaiser che fa da padrone.
L’uomo fa capolino all’inizio e alla fine del défilé ma non ci è piaciuto anzi scusate ma è orribile.

chanel haute couture homme

In ogni caso chapeau alla Maison che come al solito ha dato vita ad uno spettacolo fantastico: l’haute couture Chanel.

Ti è piaciuto? Condividilo!
Share on Facebook4Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

0 comments

Fai il primo commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *